Eraclea mare La Perla verde dell’Adriatico

Eraclea mare è una località balneare situata sulla costa dell’alto Adriatico, davvero unica nel suo genere e preziosa come un piccolo gioiello, tanto da meritarsi l’appellativo di ” Perla Verde “.
Si differenzia infatti dalle altre localià marine limitrofe perchè, oltre ad offrire uno splendido mare e un’ampia spiaggia di sabbia fine, è caratterizzata da una vasta e rigogliosa pineta unita direttamente alla spiaggia.
E’ possibile trascorrere i momenti più caldi della giornata al riparo dalla calura, dedicandosi allo svago o al relax, respirando la fresca brezza marina mista al profumo di resina dei pini marittimi.


Itinerari consigliati

Il litorale di Eraclea Mare e il suo entroterra offrono la possibilità di seguire vari itinerari a piedi, in bicicletta, a cavallo e in barca alla scoperta dell’ ambiente tipico della zona, ancora in parte incontaminato.

La Pineta

La rigogliosa pineta è il luogo ideale per il relax e per passeggiare a piedi o in bicicletta attraverso numerosi sentieri in mezzo alla natura, al riparo dalla calura estiva. Per gli amanti dell’aerobica è a disposizione un percorso “vita” che si snoda nel tratto compreso tra Via Marinella – Via della Pineta – Via delle Rose.



La Laguna del Mort

L’ accesso alla Laguna si trova a destra della darsena Mariclea. Si prosegue quindi, a piedi o in bicicletta, lungo un sentiero sterrato ombreggiato da una folta pineta fino alla foce della Piave.
È possibile osservare la fauna locale all’interno di capanne per il “birdwatching”.

Il fiume Piave

Seguendo il canale Revedoli dalla parte opposta si arriva ad un ponte di barche che conduce al Piave. Risalendo lungo il suo argine destro si può osservare il tipico paesaggio fluviale ritmato dalle grandi reti a bilancera, che vengono manovrate dall’interno di piccole capanne da pesca.
Partendo dallo stesso ponte di barche, girando a sinistra, si raggiunge Cortellazzo, dove si trova un porticciolo turistico e peschereccio sorto attorno alle porte della Cavetta, il canale che collega i fiumi Piave e Sile.



La Litoranea Veneta

Dalle darsene di Eraclea Mare, Torre di Fine e Brian, partono gli itinerari della navigazione da diporto , che offrono spunti molto interessanti sia dal punto di vista ambientale—paesaggistico, sia dal punto di vista storico-artistico.
La Litoranea Veneta è una via d’acqua che collega una fitta rete di fiumi e canali parallela alla costa del Mare Adriatico. Le vie d’acqua interne erano le arterie attraverso le quali si snodavano i traffici commerciali della Serenissima.
Ancora oggi è possibile partire dal Delta del Po e raggiungere Trieste attraverso i percorsi fluviali.
Risalendo la Livenza si può arrivare fino a Motta di Livenza e proseguendo lungo i fiumi Meduna e Noncello si possono raggiungere Portobuffolè e Pordenone.

Il paesaggio della Bonifica

Per approfondire l’epopea della bonifica si consiglia una visita al Museo della Bonifica di San Donà di Piave. Oltre a documentare la storia e lo sviluppo del territorio compreso tra i fiumi Piave e Livenza, il Museo raccoglie nella sezione Etnografica le testimonianze della vita dei contadini e degli artigiani nel tempo.
La sezione Naturalistica ricostruisce l’ambiente palustre prima del prosciugamento della zona. Molto interessante, infine, la sezione dedicata alla Grande Guerra.


Venezia e le isole Murano, Burano Torcello

Eraclea mare è anche un punto di partenza ideale per visitare Venezia. Facili collegamenti con venezia, le isole della laguna e le citta d’arte venete.
La strada più breve è “Jesolo – Punta Sabbioni” (15 km da noi), dove troverete parcheggi per la vostra auto e la motonave che ogni mezz’ora Vi porterà in Piazza San Marco a Venezia.
Potrete così visitare anche le isole di Burano, Murano e Torcello, veri gioielli della Reppulica di Venezia, città sempre splendida e intatta nel tempo da 1000 anni.

Treviso

Incantevole città situata nella pianura veneta, Treviso mantiene ancora un aspetto signorile. Bellissmo il centro tra i canali, piccole strande, mantengono integro il fascino di una città ricca di storia. Da visitare i tre colli, corrispondenti a Duomo, Piazza dei Signori e Piazza Sant’Andrea, su cui sarebbe stata edificata la città.
Presso il palazzo Ca dei Carraresi a Treviso si svolgono periodicamente mostre di fama internazionale.
Da gustare la cucina tipica, e il famoso radicchio trevigiano accompagnato da un ottimo Prosecco della zona.
Sabato Mattina mercato in piazza del Grano



Verona

Verona è situata sul fiume Adige, ad una trentina di chilometri ad est del Lago di Garda. La Basilica di San Zeno a Verona è considerata uno dei capolavori del romanico in Italia. Perché non visitare la famosa Arena, il più importante teatro lirico all’aperto del mondo. Visitate il “balcone di Romeo e Giulietta” che ha ispirato la famosa tragedia Shakespeariana. Da assaggiare il famoso Pandoro veronese, tipico dolce natalizio ormai conosciuto in tutto il mondo.

Bici

Tra la costa, le lagune, i corsi d’acqua interni e i grandi fiumi (il Sile, il Piave, il Livenza, il Lemene e il Tagliamento), dal litorale fino all’entroterra, sono davvero tanti i percorsi ciclabili che si possono scoprire nella Venezia Orientale, seguendo proprio quelle antiche vie commerciali e di comunicazione d’un tempo. Pedalando si possono infatti affrontare diversi itinerari, perfetti per chi ama stare all’aria aperta a stretto contatto con le suggestioni della natura e delle tradizioni, senza rinunciare alle comodità dei servizi di trasporto locali d’acqua e di terra.
Dai litorali di Cavallino Treporti, Jesolo, Eraclea, Caorle e Bibione è così possibile raggiungere i molti luoghi di interesse della costa e – seguendo il corso della Litoranea Veneta – si può arrivare fino alle zone lagunari e alle bellissime aree naturali protette come: la Laguna Nord di Venezia, la Laguna del Mort e la pineta di Eraclea, la laguna di Caorle, Vallevecchia, la laguna e la pineta di Bibione.
Per info, percorsi, collegamenti e approfondimenti: www.i-ve.it e info@i-ve.it.


(informazioni dal sito ufficiale Comune di Eraclea)